Chiesa di San Gaetano

Informazioni generali

  • Accesso disabili
  • Animazione
  • Area Camper
  • Area Camping
  • Babysitting su richiesta
  • Bar
  • Bungalow
  • Climatizzazione
  • Colazione
  • Cucina Internazionale
  • Cucina tipica
  • Kit Biancheria
  • Navetta aeroportuale
  • Noleggio auto
  • Parcheggio auto
  • Spiaggia attrezzata
  • Staff multilingue
  • Tv
  • Wi-Fi gratuito
Free
Caratteristiche
Dove si trova
Recensioni

Chiesa di San Gaetano

Nel XVIII secolo nelle varie visite pastorali compaiono altre Chiese, costruite per lo più “per concorso e devozione del popolo Bernaldese”.

Poco distante dal largo antistante il Convento dei P.P. Riformati si trova la Chiesa di S. Gaetano, anche detta della S. Croce, per la statua in legno in essa presente. Questa Chiesa con ogni probabilità fu costruita inizialmente come cappella votiva fuori dalle mura della città nel XVII secolo, come attesta l’immagine dell’abate Pacichelli, che riporta extra moenia cinque Chiese, due appartenenti ai Conventi francescani, quella di S. Donato, di S. Rocco e una più piccola, sulla strada d’accesso al pianoro del paese, identificabile come quella di S. Gaetano.

Quando nel 1700 la Chiesa di Santa Maria delle Grazie (attualmente inesistente, ma ubicata all’epoca lungo l’odierno Corso Italia) fu abbandonata vi recarono, in questa, la statua della Maria Vergine, inoltre da un inventario pastorale del 1726 si rileva che oltre all’altare della Croce, con la statua della Madonna, c’era anche l’altare dedicato a S. Gaetano con una sua effigie su tela, che doveva essere un polittico perché recava accanto l’immagine di S. Andrea Avellino, fatta “a devozione” e in memoria dell’arciprete Domenico Tancredi, e sopra c’era l’immagine di Maria Vergine della Purità.

La Chiesa inoltre aveva due ingressi uno rivolto ad occidente ed uno a mezzogiorno ed era sovrastata da una torre campanaria con una campana.

La suddetta Chiesa essendo priva di una buona rendita non risultava, nelle visite pastorali, in buone condizioni e sempre adorna, cosicché, dopo un periodo di semi abbandono, alla fine del XVIII secolo fu ripristinata da un privato, Francesco Sisto, che provvide a far sistemare l’altare di S. Gaetano aggiungendovi anche una statua dedicata allo stesso Santo.

1

  • Corso MetapontoBernalda, MT, Italia

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Visit Metaponto & Bernalda